Saldi e social media: cosa fare.

21 Lug 2019

Due volte all’anno per la gioia di molti arrivano i saldi. Per le persone che lavorano in questo peirodo il momento è un pò meno gioioso. Io che lavoro con i social media rifletto sulle scelte che molte attività fanno riguardo ad i post promozionali. Ti darò dei consigli da seguire per rendere la tua comunicazione sui saldi meno banale e più attraente.

Partiamo dal presupposto che almeno nel periodo dei saldi puoi giocare d’anticipo e preparare una serie di post utili per guidare, attirare e divertire chi ti guarda. Come? Consigli per gli acquisti in base ai trend, must have da avere a disposizione eccetera. Se durante l’anno consiglio di non esagerare con i post auto promozionali, nei saldi ha la possibilità di sbizzarrirti un pò di più. Attenzione però a non postare solo e sempre foto con i prodotti che sconti è noioso: quanto ti annoia una persona che parla solo e sempre di ciò che gli interessa senza farvi interagire nel discorso? Ecco sui social è la stessa cosa.

COSA DOVRESTI FARE

  • Intrattenere. Crea dei post divertenti come i meme sui saldi, immagini e/o video divertenti.
  • Crea post utili , ad esempio, se sei un negozio di abbigliamento mostra dei capi che le persone trovano in saldo che saranno di tendenza anche la prossima stagione.
  • No ai post annuncia saldi banali. Le persone attendono il periodo dei saldi come i bambini aspettano i regali di Natale, sanno già quando ci sono quindi nell’annunciarne l’inizio, non essere banale. Basta con i post con le percentuali di sconto.
  • Gioca d’anticipo. Sapendo in che periodo arrivano gli sconti puoi programmare in anticipo gli argomenti di cui parlare. Pecca un pò di originalità e creatività non impegnativa, usando uno strumento come Canva. Questo fantastico tool, serve per creare grafiche molto carine senza essere grafici. Ti dice il formato corretto da usare a seconda del social, puoi usare i loro template già impostati, e molti gratis, modificandoli a piacere con scritte e colori che preferisci. Oppure puoi creare un progetto da zero usando le tue foto, scegliendo i colori, i font delle scritte che ti piacciono.
  • Il gran lavoro devi farlo, come sempre offline, assicurandoti di non postare o scrivere sui social cose che non sono vere nella realtà della tua attività.
  • Prova a comunicare e non solo a fare marchette o spam selvaggio su altre pagine. Basta con frasi come “ sono iniziati i saldi, vi aspettiamo” “ trovi questo da noi in sconto” “ saldi rinfrescanti da noi” “ da oggi tutto al 50% venite vi aspettiamo”. Se gli affari non sono andati troppo bene e volte recuperare con i saldi non sbandieratelo così, abbiate un po’ di dignità. Quando invece vi dico di comunicare intendo consigliarvi di scrivere delle cose interessanti, divertenti e non banali, utili, o fare domande aperte, per permettere alle persone di parlare con voi.
  • Organizzate dei contest, la gente li adora. Non serve che mettiate come premio chissà che ma create coinvolgimento.
  • Se decidi di fare advertising, cioè pubblicità a pagamento, sicuramente può essere una buona idea attenzione! Targhettizza molto bene il pubblico che vuoi raggiungere, circoscrivi il raggio d’azione, e spendi bene il tuo budget. La pubblicità a pagamento non è una cose che si fa così tanto per ma bisogna porsi un obiettivo reale e misurabile.
  • Non dimenticare di metterci la faccia, mostrati e mostra il tuo staff.
Saldi e social media: cosa fare
Programmare

Conclusioni

Questi sono solo alcuni consigli, validissimi anche durante l’anno. Te li ho proposto per i saldi perché sapendo già in anticipo i periodi potrai portati avanti .

Se vuoi sapere come posso aiutarti

leggi qui

Articoli correlati

Responsabilità sociale nel Marketing Inclusivo

Responsabilità sociale nel Marketing Inclusivo

Non tutte le persone sono d'accordo con l'approccio inclusivo, e la difficoltà, per chi fa questo lavoro, è far capire che è una priorità non una scelta opinabile. Il mondo si espande e i confini diventano sempre più e solo delle linee immaginarie,...

Chi sono

Chi sono

Mi chiamo Sambu. Sono una designer di cambiamento, cioè guido le persone nel processo di costruzione e creazione di un marketing inclusivo con una lente antirazzista.
Conosciamoci meglio

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *