Celebrare l’inclusione e le ricorrenze legate alla diversità

“Le ricorrenze ci offrono l’opportunità di celebrare il valore della diversità, culturale, etnica, religiosa, razziale e sociale presente nella nostra società.” 

Il 25 dicembre è Natale ovunque e per tutti? E solo il capodanno cinese non si festeggia il 31 dicembre? Il Natale si festeggia lo stesso giorno ovunque? Quali sono le giornate e i mesi in cui ricorrono eventi legati a temi sociali importanti? Come potresti celebrare queste ricorrenze, nella tua comunicazione o all’interno del tuo team o gruppo di lavoro?

In questa breve, ma essenziale guida, ti mostro i passaggi pratici per pianificare, organizzare le celebrazioni inclusive che mettono al centro ogni persona e ricorrenza.

Identifica le ricorrenze significative

Inizia identificando un ampio spettro di ricorrenze significative per la tua community, pubblico, dipendenti o il tuo gruppo di lavoro. Ricerca le origini, le tradizioni e i valori legati a ciascuna festività per comprendere appieno il loro significato. Per aiutarti consulta fonti e risorse affidabili come calendari multiculturali o siti web ufficiali per trovare un elenco completo di ricorrenze. Scegli su quali ricorrenze vuoi concentrare gli sforzi. 

Crea un calendario delle ricorrenze

Scegli le ricorrenze e segnale su un calendario dove includerai anche le informazioni principali su ciascuna ricorrenza identificata.Aggiungi dettagli specifici come le informazioni sul significato, le tradizioni e le pratiche associate a ciascuna festività, fai un elenco anche delle risorse o persone che potresti coinvolgere e di come potresti integrare questo argomento nella tua comunicazione annuale. 

Coinvolgi e ascolta la comunità di riferimento

Crea uno spazio aperto e accogliente in cui le persone possono condividere le proprie esperienze, tradizioni e desideri per le celebrazioni. Ascolta le varie prospettive e le preferenze di tutti per garantire un coinvolgimento inclusivo.

Comunica e sensibilizza 

Comunica in modo chiaro e accessibile le date delle celebrazioni e i motivi per cui vengono festeggiate. Utilizza newsletter, annunci interni, la comunicazione online per informare tutti in anticipo.

Oltre alla celebrazione puoi anche sensibilizzare attraverso materiali e contenuti che spieghino il significato delle diverse festività. Puoi anche organizzare delle presentazioni o eventi in diretta per aumentare la consapevolezza e la comprensione. 

Rispetta e valorizza le diverse tradizioni

Assicurati che le celebrazioni siano condotte con rispetto delle tradizioni culturali e religiose coinvolte, che tengano conto delle esperienze. Evita stereotipi, appropriazione culturale promuovendo clima di rispetto reciproco. Rendi il tutto inclusivo, cioè garantisci che le persone coinvolte si sentano parte del processo, onorate, capite, viste, ascoltate. Ricordati di offrire, se organizzi eventi dal vivo, opzioni diverse per il cibo, accessibilità ai luoghi e alle attività 

Raccogli feedback e rifletti

Dopo le celebrazioni, raccogli i pareri dei partecipanti, come si sono sentiti, è stato efficace? Questo ti aiuterà a identificare le aree di miglioramento o individuare idee per future celebrazioni.

Integrazione e sviluppo continuo 

La celebrazione della diversità deve essere integrata come parte essenziale della cultura del tuo gruppo, della tua attività audience o community. Mantieni viva l’attenzione sulla diversità attraverso ulteriori celebrazioni e adattamenti continui per garantire l’inclusività.

Nel caso tu sia un azienda o un organizzazione, crea eventi o prepara attività inclusive che riflettano la diversità delle ricorrenze e delle tradizioni che hai scelto o che hai intorno a te. Puoi organizzare feste, workshop, incontri culinari, sessioni di storytelling o mostre culturali, accogliendo le varie espressioni di celebrazione.

Celebrare la diversità attraverso le ricorrenze è un modo meraviglioso per creare un ambiente inclusivo e rispettoso. 

E se vuoi fare un ulteriore passo, cliccando qui sotto potrai scoprire cosa ho creato per aiutarti. Credimi ne vale la pena.